Resyling per tre vecchie lampade

Oggi voglio parlarvi di un bellissimo progetto di recupero di cui mi sono occupata negli ultimi giorni.

Ho dato nuova vita a tre vecchie lampade.

Credo che dare una seconda chance anche agli oggetti sia un'ottima opportunità di riciclo.


Queste lampade non se la passavano proprio benissimo: paralumi logori, strutture ammaccate, ma in fin dei conti tutte e tre erano comunque, perfettamente funzionanti.


Il web è sempre fonte di grande ispirazione e ciò che mi ha colpito particolarmente sono state queste:



La particolarità sta sicuramente nel paralume con effetto plissettato. Io ho deciso di riprodurlo in carta (grammatura 220 gr), creando una struttura a "fisarmonica" che sono poi andata a fissare alle basi delle mie lampade, con l'aiuto di semplicissima lenza da pesca.


Partiamo dal primo progetto e soprattutto dal "prima" della mia lampada:

Questa era una piccola abatjour ritrovata in un vecchio magazzino, pronta per essere cestinata e salvata in estremis.


Per questa lampada non ho fatto altro che tingere la sua base con colore acrilico (beige), e bicarbonato di sodio in proporzione 2:2. In questo modo è stato possibile creare una texture materica e granulosa simile alle ceramiche.


Ho poi applicato il paralume e questo è il suo risultato finale:






Seconda lampada


Quì le cose si sono fatte un po' più complesse poichè presentava diverse ammaccature sulla superficie e il paralume era letteralmente logoro.



Per essa ho utilizzato una tecnica particolare: ho ricoperto tutta la sua superficie con del cemento bianco. Lasciato asciugare 24 ore. In seguito ho passato dello stucco da pareti, per correggere le diverse crepe createsi dal cemento. Lasciato asciugare anch'esso. Ho poi carteggiato il tutto per rendere la superficie omogenea ed uniforme.

Sono passata poi ad applicare la prima mano di colore acrilico con bicarbonato. Una volta asciutto, ho "sporcato" la superficie applicando del colore marrone, poi nero, poi dorato ed infine beige per schiarire il tutto, con l'aiuto di un pannetto di cotone.


Ed infine ecco il risultato finale della seconda lampada:




Per questa lampada si è creata un bellissimo effetto materico e super d'impatto.



Ultima lampada


La copia esatta della seconda ma di dimensioni molto più grandi.

Diciamo che questa riversava, tutto sommato in buone condizioni, se non per il paralume molto ingiallito dal tempo:


Per essa ho deciso di applicare due manici e dei dettagli in rilievo, lungo il bordo, con del Das.

dopo 48 ore di asciugatura della pasta, sono andata a tingere la lampada con del colore acrilico nero più bicarbonato ed infine, come per la seconda, una volta asciutte le due mani di pittura ho "sporcato" la superficie con del color marrone e poi dorato. In questo modo ho donato a questa lampada un aspetto bronzato.


Ed ecco il risultato finale in seguito all'applicazione del paralume in carta plissettato:







Spero tanto che questi 3 progetti possano esservi stati di spunto per recuperare delle vecchie lampade o anche semplicemente delle lampade che nello stile non sono più conformi ai vostri gusti!

Se vi fa piacere vi lascio anche il video Youtube che ho realizzato dove vi mostro più nello specifico tutti i passaggi.



7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti